A1 maschile

Nell'uovo di Pasqua della Diatec Trentino c'è la prima vittoria stagionale contro Perugia

01.04.2018 23:03

 

Nell’uovo di Pasqua la Diatec Trentino trova la sorpresa che stava attendendo dall’inizio della stagione. Dopo cinque ko in altrettanti confronti diretti, la formazione gialloblù stasera alla BLM Group Arena di Trento è infatti riuscita ad avere la meglio della Sir Safety Conad Perugia, assicurandosi gara 2 di Semifinale Play Off Scudetto UnipolSai con un rocambolesco 3-2. Il successo in rimonta conferma la tradizione negativa degli umbri nell’impianto di via Fersina in partite di Play Off e soprattutto offre alla squadra di Angelo Lorenzetti il punto della parità nella serie. Si ripartirà sabato prossimo a Perugia dall’1-1, con Lanza e compagni però già sicuri di poter disputare almeno un’altra partita di fronte al proprio pubblico (gara 4 di domenica 15 aprile).
Come vuole la storia di questo confronto, il fattore campo ha giocato ancora una volta un ruolo decisivo; dopo aver vinto in maniera pazzesca il primo set (che perdeva 20-24 e che invece ha ottenuto con un incredibile 26-24), la formazione di casa era infatti andata sotto 1-2 subendo la prorompente rimonta della Sir Safety Conad. Nel momento più difficile la scintilla è di nuovo scoccata; sorretta dai 3.500 della BLM Group Arena la Diatec Trentino è tornata a giocare una pallavolo efficace e bella nel quarto set, imponendosi allo sprint e successivamente dilagando nel tie break, chiuso sul 15-10. Protagonisti assoluti dell’inversione di tendenza l’opposto Vettori (alla fine mvp e best scorer con 20 punti ed il 56% a rete), il martello Kovacevic (il più continuo dei suoi) e un redivivo Lanza; il loro cambio di marcia ha fatto vacillare Perugia, costringendola poi alla resa nonostante numeri migliori in tutti i fondamentali.
La cronaca di gara 2. I due allenatori ripartono dagli stessi starting six visti inizialmente in campo giovedì sera in Umbria per la prima sfida della serie; Lorenzetti schiera Giannelli in regia con Vettori opposto, Lanza e Kovacevic in banda, Eder e Kozamernik al centro, De Pandis e Chiappa ad alternarsi nel ruolo di libero; Bernardi conferma De Cecco al palleggio, Atanasijevic opposto, Zaytsev e Berger in posto 4, Podrascanin e Anzani al centro, Colaci libero. L’impatto migliore sul match lo hanno gli ospiti, che con i muri di Anzani e Podrascanin scappano via già sul 6-9, costringendo i locali ad interrompere il gioco. Alla ripresa però è ancora Zaytsev a realizzare un break (7-11), lanciando i suoi sul +4 che poi diventa +5 (9-14) quando Lanza attacca out. In seguito la Diatec Trentino prova a riavvicinarsi con Kozamernik al servizio (12-14), ma è solo un lampo perché poi gli umbri con Berger e lo stesso Anzani ispirano un nuovo allungo (15-20). Trento ci riprova di nuovo con Kovacevic (20-23), ma quando sembra essere ormai rassegnata (20-24) si rianima in maniera incredibile. Con Kozamernik al servizio sul 21-24 ottiene cinque break point consecutivi, annullando tutte le palle set disponibili a Perugia con Kovacevic infermabile. L’ace del centrale sloveno su Zaytsev mette il sigillo ad un finale di primo set clamoroso (26-24).


Perugia rientra davvero carica al cambio di campo, imponendo un’accelerazione pesantissima sin dalle prime battute, con Atanasijevic al servizio; dal 2-4 si passa quindi addirittura al 2-11 senza che la squadra trentina riesca ad effettuare mai il cambiopalla. Lorenzetti avvicenda Hoag a Vettori, ma i risultati non sono apprezzabili, visto che gli ospiti continuano ad andare a segno in fase di break (10-22) senza trovare particolare resistenza da parte dei padroni di casa, che lasciano il set agli avversari già sul 13-25.
Gli umbri non mollano la presa nel terzo set, prendendo subito in mano le redini del gioco (3-5) ed aumentando il vantaggio grazie agli spunti di Zaytsev e Russell (7-11), che Bernardi conferma titolare dopo l’ingresso positivo nel finale di primo parziale. Lorenzetti avvicenda Hoag con Lanza e due attacchi del canadese consentono a Trento di recuperare parte del gap (13-16), ma è solo un attimo perché poi Atanasijevic torna ad essere protagonista (16-21) e i gialloblù non riescono più a replicare in maniera convincente, lasciando spazio ai perugini che si portano avanti 1-2 già sul 18-25 senza apparentemente soffrire troppo.
La reazione rabbiosa della Diatec Trentino si materializza ad inizio del quarto periodo, con Kovacevic e Vettori, che prendono per mano la squadra e la portano sul 5-1. Perugia prova a rispondere tornando sotto (8-6) nel giro di pochi scambi, ma poi ci pensano i centrali Eder (ace) e Kozamernik (muro su Podrascanin) a rilanciare i gialloblù (14-9). La Sir Safety con le battute di Russell si rianima ancora (17-15), vacilla sul 19-15, ma poi torna pienamente in corsa con Zaytsev (21-20, time out Lorenzetti). A portare le due squadre al tie break ci pensa un break col servizio di Giannelli (24-22) e l’attacco di Kovacevic da posto 2 sulla seconda occasione di cambiopalla (25-23).
Sull’onda dell’entusiasmo, la Diatec Trentino vola sul 6-3 anche nel quinto set; Perugia sembra alle corde quando anche Colaci subisce in ricezione. Zingel, in campo per Eder, realizza due punti per il 10-4 e per i padroni di casa la corsa verso la vittoria è tutta in discesa e si materializza già sul 15-10 con la pipe di Lanza.

“Avevo chiesto ai ragazzi di essere un po’ folli per provare a vincere questa partita ed effettivamente ne è venuta fuori una gara pazza – ha dichiarata al termine di gara 2 l’allenatore della Diatec Trentino Angelo Lorenzetti . Perugia ci ha annichilito anche fisicamente nei due set vinti, ma è stata meno spietata nel solito nel primo, quarto e quinto parziale. Siamo stati bravi ad approfittarne e siamo felici di esserci meritati un’altra gara casalinga nella serie. I valori in campo non cambiamo, li conosciamo bene ma ci teniamo stretti questa vittoria”.

Prima di giocare gara 3, di nuovo in programma al PalaEvangelisti di Perugia sabato 7 aprile alle ore 18, la formazione trentina affronterà un’altra trasferta; mercoledì 4 aprile alle ore 20.30 sarà infatti impegnata all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche per disputare l’andata dei Playoffs 6 di 2018 CEV Champions League in casa della Cucine Lube (il ritorno l’11 aprile alla BLM Group Arena).

 

Di seguito il tabellino di gara 2 di Semifinale dei Play Off Scudetto UnipolSai 2018 giocata stasera alla BLM Group Arena di Trento.

Diatec Trentino-Sir Safety Conad Perugia 3-2
(26-24, 13-25, 19-25, 25-23, 15-10)
DIATEC TRENTINO: Eder 5, Vettori 20, Lanza 10, Kozamernik 6, Giannelli 1, Kovacevic 19, De Pandis (L); Chiappa (L), Hoag 4, Zingel 2. N.e. Cavuto, Teppan, Partenio. All. Angelo Lorenzetti.
SIR SAFETY CONAD: Anzani 13, De Cecco 1, Zaytsev 12, Podrascanin 7, Atanasijevic 18, Berger 3, Colaci (L); Russell 13, Della Lunga, Shaw. N.e. Ricci, Cesarini, Siirila, Andric. All. Lorenzo Bernardi.
ARBITRI: Simbari di Milano e Boris di Vigevano.
DURATA SET: 32’, 23’, 27’, 34’, 16’; tot  2h e 12’.
NOTE:  3.516 spettatori, per un incasso di 67.166 euro. Diatec Trentino: 5 muri, 3 ace, 24 errori in battuta, 14 errori azione, 47% in attacco, 42% (20%) in ricezione. Sir Safety Conad: 13 muri, 10 ace, 21 errori in battuta, 7 errori azione, 52% in attacco, 49% (24%) in ricezione. Mvp Vettori.

 

(fonte Trentino Volley)

Commenti

Beach volley: quinto posto per Tiziano Andreatta a Goteborg in coppia con Abbiati
Coppa Triveneto: Pasquetta in campo nel padovano per Argentario Calisio e Lagaris Volley