A2 maschile

Sorride il Mosca Bruno Bolzano, a Brunico bella vittoria in amichevole contro l'Hypo Tirol Innsbruck

08.09.2017 23:09

 

Successo di assoluto prestigio per il Mosca Bruno Bolzano, nell'amichevole disputata questa sera al palasport di Brunico contro l'Hypo Tirol Innsbruck. Al cospetto di una squadra abituata ai palcoscenici della Champions League, una delle più vincenti in patria, la squadra guidata da Andrea Burattini si è imposta al quinto set dopo una bella rimonta. Sotto 2-0 nel conto set dopo la partenza sparata da parte degli austriaci, la formazione altoatesina è riuscita a mettere la freccia, andando ad aggiudicarsi il tie-break dopo un match molto equilibrato. Nel quale pur attaccando nel complesso peggio dei “cugini” d'oltre Brennero, nel corso del match Paoli e soci sono cresciuti tanto da arrivare a gestire meglio degli avversari alcuni momenti chiave dell'incontro. Tappa importante della crescita del Mosca Bruno Bolzano questo incontro odierno, al lavoro verso l'esordio del prossimo 26 settembre al PalaResia del capoluogo altoatesino contro il Tuscania.

 

In avvio coach Andrea Burattini ha optato per un sestetto con capitan Quartarone in cabina di regia, Boswinkel opposto, Zappoli e Galabinov schiacciatori, Bressan e Paoli centrali con Thei libero. Dall'altra parte della rete, in casa Hypo Tirol, spicca lo schiacciatore ex Trento Stefan Chrtiansky, figlio del tecnico dello stesso Innsbruck, ed il 26enne opposto slovacco Mlynarcik, giocatore dal braccio interessante. Nel corso del primo set, dopo un inizio vissuto sul filo dell'equilibrio (7-8), ecco che Innsbruck riesce ad essere più incisiva in battuta ed attacco, portandosi avanti 10-16. Un margine che nel finale il Mosca Bruno Bolzano (13-21) non riesce più a rimontare. Nel secondo parziale il canovaccio della gara è praticamente lo stesso: dopo un avvio con i due sestetti a braccetto (8-8), arriva l'allungo degli ospiti trascinati da Frances Pedro e Mlynarcik (11-16). Anche in questo parziale (12-21) il set è tutto in mano agli austriaci. Che poi, però, già nella prima parte del terzo parziale devono incassare il ritorno dei ragazzi di Burattini (8-7). Soprattutto in attacco si vede una decisa crescita da parte degli altoatesini, che riescono prima a giocare palla su palla (16-14) con gli avversari e poi, nel finale, a trovare quel break (21-19) che chiude i giochi. Il copione nel quarto set è praticamente lo stesso, con il Mosca Bruno che riesce a trovare l'allungo (16-12) da difendere poi nella parte finale del parziale (21-19). A decidere l'incontro sarà così il tie-break, un quinto set tiratissimo (4-5 e 10-9), ma nel finale Ingrosso e compagni accelerano e chiudono i giochi.

 

IL TABELLINO

 

MOSCA BRUNO BOLZANO – HYPO TIROL INNSBRUCK 3-2

PARZIALI: 16-25, 16-25, 25-22, 25-21, 25-23

MOSCA BRUNO BOLZANO: Quartarone 4, Boswinkel 28, Zappoli 13, Galabinov 9, Paoli 10, Bressan 8, Thei (L); Candeago 2, Ingrosso 1. Ne: Spagnuolo, Bleggi, Baldazzi, Villotti (L). Allenatore: Andrea Burattini.

HYPO TIROL INNSBRUCK: Gelinski 7, Mlynarcik 14, Chrtiansky Jr. 8, Grobelny 6, Frances 13, Beer 10, Provenzano (L); Verhoeff 8, Mosquera 2, Topalov 1, Sagstetter, Pietruczuk 8. Ne: Douglas. Allenatore: Stefan Chrtiansky.

DURATA SET: 19', 20', 25', 24', 28'

NOTE- Mosca Bruno Bolzano: 7 ace, 10 muri, 20 errori di gioco, 10 errori in attacco, 27% in attacco, 61% di ricezione positiva con il 25% di perfette.

Innsbruck: 7 ace, 12 muri, 20 errori in battuta, 7 errori in attacco, 40% in attacco, 72% di ricezione positiva con il 33% di perfette.

 

IL COMMENTO DI COACH ANDREA BURATTINI

“Sono soddisfatto, è stata una vittoria ed una prova importante – commenta a fine gara il tecnico del Mosca Bruno Bolzano – perché Innsbruck ha giocato per vincere, noi abbiamo provato le nostre cose per continuare la fase di crescita e siamo riusciti a coniugare la prestazione con la vittoria finale. È stata una partita tirata e combattuta, più si avvicina l'inizio del campionato e più gli impegni amichevoli si fanno difficili ed impegnative. Adesso stacchiamo la spina per questo fine settimana e poi avremo una settimana piena per poter lavorare in palestra e proseguire la nostra crescita, traendo da appuntamenti amichevoli come quello di stasera preziose indicazioni”.

 

(fonte Mosca Bruno Bolzano)

Commenti

Prima fatica per il nuovo Neruda Volley: a San Giacomo arriva l'Alta Valsugana Volley di B2
Interessante allenamento congiunto fra Delta ed Argentario: la Trentino Rosa vince i sei "mini set"