A1 maschile

I playoff scudetto iniziano nel modo migliore per l'Itas Trentino, in via Fersina Padova va ko in tre set

31.03.2019 20:32

 

L’Itas Trentino comincia col piede giusto i Play Off Scudetto Credem Banca 2019, grazie al successo per in tre set su Padova in gara 1 dei quarti di finale. Stasera alla BLM Group Arena i Campioni del Mondo si sono tenuti stretti il fattore campo, portandosi subito sull’1-0 nella serie; un vantaggio che permetterà ora di avere due occasioni per conquistare la qualificazione alla Semifinale per il quinto anno consecutivo. La prima opportunità fra sette giorni in Veneto.
L’ulteriore entusiasmo generato dalla recente vittoria della 2019 CEV Cup (mostrata nel pre-partita per la prima volta ai tifosi) ha anestetizzato la stanchezza e permesso ai padroni di casa di giocare una partita che, ad eccezione della prima parte del parziale d’apertura, l’ha sempre vista condurre le danze e resistere ai diversi tentativi di rimonta di Padova.
Con Kovacevic ancora molto incisivo (best scorer con 13 punti, di cui tre a muro ed uno in battuta) e ben spalleggiato da Russell (11 col 60%) e Candellaro (75% in promo tempo e tre block), la squadra di Lorenzetti ha vinto in volata tutti i tre parziali, respingendo gli assalti veneti, guidati principalmente da Torres e Barnes. Fondamentale il contributo del muro gialloblù (a segno 12 volte e con tutti i titolari) e i troppi errori ospiti nei momenti importanti (10 in attacco)
La cronaca di gara 1. Il sestetto dell’Itas Trentino che Lorenzetti sceglie per il debutto nei Play Off prevede Giannelli in regia e Vettori opposto, Russell e Kovacevic in banda, Codarin e Candellaro al centro e Grebennikov nel ruolo di libero. La Kioene Padova risponde con Travica alzatore, Torres opposto, Louati e Barnes laterali, Volpato e Polo al centro, Danani La Fuente libero. L’impatto migliore sul match, che inizia dopo che il Presidente Mosna assieme al Presidente della Provincia Fugatti e Giannelli hanno consegnato la 2019 CEV Cup al pubblico della BLM Group Arena, lo hanno gli ospiti, che con i servizi di Barnes (due ace consecutivi) si portano avanti 4-7, prima di essere ripresi sul 10-10 da un ottimo Giannelli a muro. La Kioene gioca senza particolari timori riverenziali e trova un altro vantaggio (14-16), sfruttando il buon momento a rete del proprio schiacciatore canadese. Trento reagisce ancora, stavolta coi muri di Russell e Codarin e con gli attacchi di Vettori (18-16); non è però lo strappo decisivo perché gli ospiti rispondono sino al 19-19. Per avere ragione nel primo set ai Campioni del Mondo serve una nuova accelerata (23-20), che nasce dal muro di Kovacevic su Barnes e da un errore a rete di Volpato. A chiudere i conti ci pensa poi un ace dello stesso Uros (25-21).
Sull’onda dell’entusiasmo, l’Itas Trentino parte a mille anche nel secondo parziale, trascinata stavolta da Russell e Candellaro che fanno prendere subito velocità ai locali (4-1 e 8-3); Padova prova piano piano a reagire risalendo la china sino al meno due (11-9). Trento fiuta il pericolo e riparte con Kovacevic (14-10), ma la Kioene risponde con Torres e Volpato (16-15). Il finale di frazione è quindi lottato palla su palla (18-17), prima che i muri di Candellaro su Barnes e dello stesso Uros su Torres non allarghino di nuovo il divario (22-18). Il 2-0 arriva sul 25-20 con la Kioene in difficoltà a rete.

Il terzo set vive sul filo dell’equilibrio fino al 6-6, poi i padroni di casa abbassano la saracinesca a muro, costruendosi spunti a più riprese (9-6, 11-8, 14-11). Padova in tutti i casi ha però la forza per reagire (12-10, 16-15), come fa anche sul 22-19, risalendo sino al 22-22 con Torres. Il time out di Lorenzetti è provvidenziale; alla ripresa del gioco un break di Kovacevic offre due palle set (24-22): la seconda viene sfruttata da Russell (25-23).

“Sappiamo bene che i Play Off sono un campionato nuovo e diverso da quello che si è appena concluso - è stato il primo commento al termine di gara 1 dell’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti - ; la dimostrazione è arrivata stasera, perché la partita è stata nervosa e non sempre bellissima ma alla mia squadra va dato il merito di essere rimasta sempre con lo spirito giusto in campo. Il 3-0 è figlio di una differenza sottile, ma che deriva sicuramente dal contributo della battuta, del muro e soprattutto della ricezione, che ci ha consentito di dare al cambiopalla una certa continuità”.
Fra sette giorni, domenica 7 aprile gara 2, da giocare alla Kioene Arena di Padova a partire dalle ore 18: diretta RAI Sport + e Radio Dolomiti.

Di seguito il tabellino di gara 1 dei quarti di finale dei Play Off Scudetto Credem Banca 2019 giocata stasera alla BLM Group Arena.

Itas Trentino-Kioene Padova 3-0
(25-21, 25-20, 25-23)
ITAS TRENTINO: Russell 11, Codarin 4, Giannelli 5, Kovacevic 13, Candellaro 6, Vettori 10, Grebennikov (L); Van Garderen, Nelli, Lisinac. N.e. Cavuto, Daldello e De Angelis. All. Angelo Lorenzetti.
KIOENE: Travica 2, Louati 8, Polo 6, Torres 10, Barnes 11, Volpato 4, Danani La Fuente (L); Cottarelli, Premovic 2. N.e. Bassanello, Cirovic, Sperandio, Lazzaretto. All. Valerio Baldovin.
ARBITRI: Bartolini di Firenze e Zavater di Roma.
DURATA SET: 28’, 29’, 29’; tot 1h e 26’.
NOTE: 3.014 spettatori, per un incasso di 24.814 euro. Itas Trentino: 12 muri, 2 ace, 3 errori in battuta, 6 errori azione, 50% in attacco, 54% (24%) in ricezione. Kioene: 3 muri, 5 ace, 15 errori in battuta, 10 errori azione, 46% in attacco, 51% (26%) in ricezione. Mvp Kovacevic.

 

(fonte Trentino Volley)

 

Commenti

I risutati della serie B: il derby femminile premia il C9 Pregis sul Lagaris, scivolone del Volano contro l'Ezzelina
I nostri video: Kovacevic, Giannelli, Volpato e Lorenzetti commentano la vittoria dell'Itas contro Padova