A1 maschile

L'Itas Trentino torna da Latina con tre punti pieni in tasca: i gialloblù si confermano al secondo posto

27.01.2019 22:16

 

Dopo il convincente 3-0 casalingo contro Verona in Del Monte® Coppa Italia 2019 di mercoledì sera, l’Itas Trentino ritorna subito a correre anche in SuperLega, raccogliendo i tre punti in terra laziale con lo stesso punteggio. Nel sesto turno del girone di ritorno di regular season SuperLega Credem Banca 2018/19, il diciannovesimo assoluto, i Campioni del Mondo hanno infatti imposto il ko in tre set pure alla Top Volley Latina, violando il palasport di Cisterna di Latina e confermando la tradizione favorevole rispetto alla compagine pontina.
La decima vittoria consecutiva nel confronto diretto con i laziali consente a Giannelli e compagni di voltare pagina rispetto alla battuta d’arresto di sette giorni prima con Civitanova e tornare a muovere la propria classifica proteggendo il secondo posto. Per riscattare il ko interno di domenica scorsa con la Lube serviva una prestazione convincente sia in termini di risultato sia per quel che concerne la prestazione. Tutto ciò si è effettivamente materializzato sul mondoflex pontino, con i gialloblù bravi a prendere subito in mano le redini del gioco e a tenerle saldamente sino alla fine senza particolari sussulti. La bella serata dell’intera fase di break point, propiziata da un servizio incisivo (7 ace a fronte di 9 errori, conferma dopo Verona) e dall’ottimo lavoro svolto fra muro e difesa, e quella efficace a rete di Russell (mvp e best scorer con 19 punti ed il 75%, oltre a tre ace e un muro) e di Vettori (15 col 50%) hanno reso più agevole il compito. L’assenza di Kovacevic, a cui Lorenzetti ha concesso un turno di riposo, è passata quasi inosservata anche perché il suo sostituto Van Garderen ha fatto pienamente la sua parte fra prima (55% in attacco e due muri) e seconda linea (65% in ricezione e tante difese).
La cronaca del match. Angelo Lorenzetti fa riposare Kovacevic, preferendogli in posto 4 Van Garderen in diagonale a Russell. Invariati gli altri titolari, con Giannelli, Vettori opposto, Lisinac e Candellaro al centro, Grebennikov libero. Lo starting six della Top Volley Latina prevede invece Sottile al palleggio, Stern opposto, Swan Ngapeth e Palacios schiacciatori, Rossi e Gitto centrali, Santucci libero. L’inizio di Trento è molto convincente in fase di difesa, situazione che offre ricostruite in serie dopo un paio di scambi equilibrati (da 5-5 a 10-7); Latina prova a replicare con Stern (ace per il 10-9), ma l’errore di Palacios e l’attacco di Vettori proiettano i gialloblù di nuovo sul +3 (14-10). In seguito la squadra di Lorenzetti dilaga col muro di Candellaro e gli attacchi, sempre efficaci, di Russell (20-13). La Top Volley prova a scuotersi con l’ingresso dell’altro Stern (Ziga, 20-16), ma Trento non si lascia sorprendere e con Van Garderen viaggia veloce verso l’1-0, che arriva già sul 25-18 con ace al video-check di Giannelli.
Nel secondo set la musica non cambia perché l’Itas Trentino scappa via subito 5-1 col proprio regista scatenato anche a muro su Ziga Stern. Dopo il time out di Tubertini, i laziali si riportano sotto (6-5) ma l’equilibrio dura solo un attimo, perché poi Trento con Lisinac in attacco e Van Garderen al servizio guadagna di nuovo terreno (13-8), prima nuovamente di dilagare (20-13) con la compattezza del proprio gioco e anche grazie alle sbavature mostrate dai pontini. Sul 23-13 il 2-0 è già in cassaforte e Giannelli può servire Russell per chiudere il discorso già sul 25-15.
Latina prova a replicare in avvio della terza frazione col servizio (0-2), ma il suo tentativo viene immediatamente contratto dagli ospiti (4-4), che poi con Lisinac mettono la fretta (un muro e due attacchi per l’8-5), costringendo Tubertini a rifugiarsi in un time out. Alla ripresa Trento si tiene stretta il vantaggio sino al 15-12, prima di subire un break di Stern che consiglia a Lorenzetti di interrompere il gioco sul 15-14. La parità arriva suon di ace a quota 18: l’Itas Trentino fiuta il pericolo e riparte con un muro di Van Garderen su Stern (20-18), per poi chiudere in scioltezza sul 25-19 con una nuova accelerazione che porta la firma di Russell e Van Garderen.
“Volevamo fornire una buona prestazione perché solo in questa maniera si può vincere in un campionato difficile come la SuperLega; ci siamo riusciti e siamo contenti – ha dichiarato l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match - . Abbiamo concesso pochi errori diretti all’avversario, sia al servizio sia in attacco, e difeso qualcosa in più. In questa maniera la partita si è messa sui binari a noi graditi e Latina è andata in difficoltà specialmente in ricezione. La difesa, in ogni caso, è il fondamentale in cui possiamo migliorare di più e su questo aspetto dovremo lavorare ancora nelle prossime settimane".
L’Itas Trentino tornerà a Trento nel primo pomeriggio di lunedì ma poserà le valigie solo per poche ore; martedì mattina è infatti prevista la partenza per Amriswil (Svizzera), dove i gialloblù saranno impegnati mercoledì 30 gennaio alle ore 19 per la gara d’andata dei quarti di finale di 2019 CEV Cup contro il Lindaren Volley (diretta su Radio Dolomiti). In SuperLega Credem Banca l’impegno più vicino è invece quello di domenica 3 febbraio alla BLM Group Arena alle ore 18 contro la BCC Castellana Grotte.

Di seguito il tabellino della partita valida per la diciannovesima giornata di regular season di SuperLega Credem Banca 2018/19 giocato questa sera al Palasport di Cisterna di Latina.

Top Volley Latina-Itas Trentino 0-3
(18-25, 15-25, 19-25)
TOP VOLLEY: Rossi 2, Stern T. 16, Ngapeth S. 4, Gitto 6, Sottile 1, Palacios 6, Santucci (L); Barone 1,  Stern Z. 3. N.e. Gavenda, Parodi, Caccioppola e Huang. All. Lorenzo Tubertini.
ITAS TRENTINO: Vettori 15, Russell 19, Candellaro 3, Giannelli 5, Van Garderen 8, Lisinac 7, Grebennikov (L); Nelli 1. N.e. Cavuto, Daldello, De Angelis, Codarin e Kovacevic. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Piperata di Bologna e Vagni di Perugia.
DURATA SET: 28’, 22’, 27’; tot. 1h e 17’.
NOTE: 2.336 spettatori. Top Volley Latina: 1 muro, 6 ace, 11 errori in battuta, 6 errori azione, 40% in attacco, 58% (27%) in ricezione. Itas Trentino: 9 muri, 7 ace, 9 errori in battuta, 3 errori azione, 55% in attacco, 51% (30%) in ricezione. Mvp Russell.

 

(fonte Trentino Volley)

Commenti

Ed ora la Delta riparte dalla pool promozione: è sesto posto per le gialloblù nella corsa alla promozione in A1
Giovanile femminile, la proposta: una "finale provinciale" per le squadre che non rientrano nelle "magnifiche sei"