A1 maschile

L'Itas Trentino torna al successo in tre set espugnando Veroli, Lisinac e Vettori in cattedra contro Sora

17.12.2019 00:56

 

L’Itas Trentino archivia con una vittoria nel Lazio l’ultima trasferta dell’anno solare 2019. Questa sera la formazione gialloblù ha infatti espugnato il PalaCoccia di Veroli imponendo il 3-0 alla Globo Banca Popolare del Frusinate Sora nel match valido per il dodicesimo turno di SuperLega Credem Banca 2019/20. Il successo da tre punti consente a Giannelli e compagni di tornare a muovere la propria classifica dopo diciotto giorni, respingendo l’assalto al quarto posto di Milano (stasera a segno in casa contro Latina).
In provincia di Frosinone l’Itas Trentino ha offerto una prova continua, ritrovando l’affermazione in tre set che le mancava dalla seconda giornata di campionato (3-0 casalingo su Monza). A contribuire in maniera importante al risultato, che porta i gialloblù ad un punto da Modena, ci hanno pensato gli attaccanti di palla alta e la determinazione mostrata nei pochi momenti difficili del match, come gli avvii di secondo e terzo parziale in cui Sora ha provato a fare la voce grossa. Tentativo subito contenuto, perché prima Cebulj (preferito a Kovacevic ed autore di 9 punti col 56% a rete), poi Vettori (10 col 45%) ed infine la coppia Russell (9 col 40%, mvp del match) Lisinac (10 con col 60% in primo tempo, due muri ed altrettanti ace) hanno portato velocemente ogni singolo parziale sui binari desiderati.

 

La cronaca del match. Al PalaCoccia Angelo Lorenzetti mischia di nuovo le carte in tavola, riproponendo nello starting six Vettori e Cebulj; gli altri cinque titolari sono Giannelli in cabina di regia, Russell in posto 4, Candellaro e Lisinac al centro, Grebennikov libero. La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora risponde con Radke al palleggio, Miskevich opposto, Joao Rafael e Van Tilburg schiacciatori, Caneschi e Di Martino centrali, Sorgente libero. L’avvio di match è equilibrato (4-4, 6-6), prima che Vettori offra il primo doppio vantaggio (8-6); i padroni di casa non si fanno intimorire e con una positiva rotazione di Joao Rafael al servizio siglano un parziale di 0-4 che costringe i gialloblù a rifugiarsi in un time out sul 9-11. Alla ripresa del gioco Giannelli e Vettori, sempre in attacco, ribaltano la situazione (14-12) ma tutto nasce dalle ottime battute di Cebulj. Sempre Klemen passa con regolarità in pipe, ispirando un ulteriore allungo (19-15); l’Itas Trentino amministra bene il cospicuo margine e va al cambio di campo già sul 25-20.
La Globo Banca Popolare del Frusinate prova a risalire la china nel secondo set, partendo di slancio grazie ad un servizio ed un muro molto aggressivi (3-5, 5-9). Trento soffre, Lorenzetti chiama un time out ma per avere la risposta che desidera deve aspettare il 12-15; Vettori, Cebulj e Russell guidano i compagni prima al pareggio a quota 16 e poi alla fuga (20-17). Anche in questo caso il finale di parziale è quindi assolutamente controllato, con Giannelli che sfrutta l’opzione Russell per garantirsi velocemente il 2-0, già sul 25-21.
L’Itas Trentino parte col freno a mano tirato anche nel terzo periodo, ma il 2-5 inizialmente subito viene immediatamente ricomposto già in corrispondenza del 6-6 grazie ad un super Russell. Trento prende sempre più velocità grazie al proprio servizio e al muro, a segno con Vettori e Giannelli in fase di break point (10-7, 14-10). Un positivo turno al servizio di Lisinac, condito anche da un ace porta il +6 (19-13), che chiude anticipatamente il match; nella fase finale spazio anche Sosa Sierra per il definitivo 25-16.


“Abbiamo avuto la giusta mentalità per tutta la durata del match, dimostrando nei pochi momenti delicati la pazienza necessaria per avere ragione degli avversari in tre set – ha dichiarato l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match - . Il nostro attacco non è stato subito fluido ma comunque è risultato coerente con quello che ci eravamo ripromessi di fare alla vigilia. Pur avendo avuto qualche difficoltà in fase di cambiopalla abbiamo infatti sopperito con un volume di gioco soddisfacente”.
L’Itas Trentino rientrerà a Trento già nella notte e da martedì inizierà a preparare il prossimo appuntamento, in calendario già per giovedì 19 dicembre, in questo caso alla BLM Group Arena per la terza giornata della Pool A di 2020 CEV Champions League da giocare contro lo Jihostroj Ceske Budejovice (fischio d’inizio ore 20.30).

Di seguito il tabellino della partita della dodicesima giornata di regular season di SuperLega Credem Banca 2019/20 giocata questa sera al PalaCoccia di Veroli.

 

Globo Banca Popolare del Frusinate Sora-Itas Trentino 0-3
(20-25, 21-25, 16-25)
GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE: Joao Rafael 7, Caneschi 4, Miskevich 8, Van Tilburg 5, Di Martino 6, Radke 2, Sorgente (L); Alfieri, Fey, Grozdanov 4, Mauti (L). N.e. Battaglia. All. Maurizio Colucci.
ITAS TRENTINO: Lisinac 10, Vettori 10, Cebulj 9, Candellaro 5, Giannelli 6, Russell 9, Grebennikov (L); Sosa Sierra 1. N.e. Daldello, De Angelis, Djuric, Codarin, Kovacevic  All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Brancati di Città di Castello (Perugia) e Luciani di Chiaravalle (Ancona).
DURATA SET: 26’, 29’, 24’; tot 1h e 19’.
NOTE: 724 spettatori, per un incasso di 5579 euro. Globo Banca Popolare del Frusinate: 6 muri, 2 ace, 16 errori in battuta, 7 errori azione, 41% in attacco, 40% (18%) in ricezione. Itas Trentino: 7 muri, 3 ace, 13 errori in battuta, 7 errori azione, 49% in attacco, 51% (37%) in ricezione. Mvp Russell.

 

(fonte Trentino Volley)

 

Commenti

I tabellini della B1 femminile: in un derby a senso unico il CercaSì Volano espugna il PalaBocchi, Argentario ko a Offanengo
L'UniTrento Volley cala il tris: a Torino i giovani ragazzi di Conci centrano la terza vittoria consecutiva