A1 maschile

Monza capitola in tre set alla Blm Group Arena anche senza Kovacevic, l'Itas torna in casa con il sorriso

28.10.2019 01:54

 

Il ritorno alla BLM Group Arena per una partita ufficiale, sei mesi dopo l’ultima, è dolce per l’Itas Trentino che, dopo quelli collezionati a Ravenna, si è assicurata i tre punti in palio anche nel match casalingo valido per la seconda giornata di regular season SuperLega Credem Banca 2019/20.

A cedere il passo in questo caso è stato il Vero Volley Monza, travolto 3-0 dai Campioni del Mondo al termine di un match a senso unico in cui i padroni di casa hanno fatto registrare progressi nel gioco e nella condizione rispetto alla prestazione offerta una settimana prima in Romagna. In particolar modo nel primo e nel terzo set, quando la contesa si è giocata punto a punto, la squadra di Lorenzetti ha dato dimostrazione di avere già una buona tenuta mentale e di poter disporre di una varietà di soluzioni realizzative importanti. Con il miglior giocatore europeo del 2019 Kovacevic tenuto a riposo, sono stati infatti in questo caso Russell (all’esordio stagionale e subito mvp con 12 punti ed il 48% in attacco), Cebulj (11 col 54% a rete, due muri ed altrettanti ace) e Vettori (best scorer trentino proprio nella sua centesima partita grazie a tredici palloni vincenti, due block ed il 61% in attacco) a trascinare i compagni verso il rotondo risultato. A Monza non è bastato contrapporre un buon Kurek (13 punti col 53%) e un positivo Louati per provare a protrarre la contesa almeno sino al quarto set. Alla Final Four di Del Monte® Supercoppa Italiana 2019 del prossimo weekend l’Itas Trentino arriverà ancora a punteggio pieno in classifica e senza aver lasciato per strada neppure un set.

 


La cronaca del match. Per l’esordio casalingo, Angelo Lorenzetti tiene inizialmente a riposo Kovacevic (rientrato da Sofia sabato mattina) e schiera Giannelli in regia, Vettori opposto, Russell e Cebulj in banda, Lisinac e Candellaro al centro, Grebennikov libero. Fabio Soli, allenatore di Monza, si presenta alla BLM Group Arena senza Orduna (squalificato) e quindi col suo vice Calligaro al palleggio, Kurek opposto, Louati e Dzavoronok schiacciatori, Beretta e Yosifov al centro, Goi libero. L’avvio di primo set è equilibrato, nonostante i padroni di casa provino a creare subito la differenza forzando il servizio (6-4 ma poi subito 7-7). Monza sfrutta al massimo la vena di Kurek, che con attacchi in serie tiene i suoi aggrappati al punteggio (12-12) e poi opera il sorpasso per mano di Louati (13-14). Russell, con un muro su Dzavoronok e una ricostruita ribalta di nuovo la situazione (19-17), poi ci pensa lo stesso Vettori ad allargare il margine (20-17, 23-19); situazione che consente a Trento di andare senza troppi affanni al cambio di campo sull’1-0 (25-20).
L’Itas Trentino parte bene anche nel secondo parziale; in questo caso ad ispirare la fuga (6-2, 9-5) sono i servizi di Cebulj e gli attacchi del solito Russell. Il Vero Volley si innervosisce e perde lucidità, permettendo ai padroni di casa di volare sul +7 (12-5) anche per via di alcuni errori diretti degli attaccanti brianzoli. Ancora prima della seconda metà del set, Soli ha già esaurito i time out ed apportato alcuni cambi, che però non cambiano il senso della contesa – saldamente fra le mani dei gialloblù (16-7, 18-9, 21-12). Il 2-0 arriva già sul 25-16, senza nessuna reazione degli ospiti.


La contesa torna equilibrata nel terzo periodo, con il Vero Volley che riparte in fase di cambiopalla (4-4) e col muro di Kurek rimette il naso avanti (7-8, time out Lorenzetti). Il martello polacco passa con regolarità, ma Trento accetta la sfida e risponde colpo su colpo (12-12); nel momento in cui Cebulj lo ferma, i gialloblù scappano via (16-14). Gli ospiti hanno ancora energie per replicare sino in fondo (19-19), poi si rialzano sotto i colpi dello sloveno (23-20 e 25-21).

 

E’ vero che a Monza mancava un grande palleggiatore ma nel primo set ho visto una bellissima pallavolo, fatta di percentuali di cambiopalla molto alte – ha dichiarato l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match - . Nel secondo parziale invece la nostra battuta è riuscita ad incidere di più e siamo stati bravi a prendere subito in mano le operazioni del gioco. Nel terzo periodo invece abbiamo faticato in fase di contrattacco, come ci capitava nella scorsa stagione e questo è un aspetto su cui dovremo concentrare il nostro futuro lavoro. Al di là di tutto ciò, sono però felice dell’atteggiamento positivo della squadra in campo e del fatto che tutte le consegne pre partita siano state rispettate perfettamente”.
Per l’Itas Trentino un lunedì di riposo prima di aprire la settimana che la porterà a disputare la Final Four di Del Monte® Supercoppa Italiana 2019, in programma fra venerdì 1 e sabato 2 novembre a Civitanova Marche. I gialloblù saranno protagonisti della seconda semifinale della prima giornata di gare, da disputare con Perugia alle ore 18. In SuperLega Credem Banca 2019/20 invece l’appuntamento più vicino è quello di mercoledì 6 novembre a Reggio Calabria, per affrontare la Tonno Callipo Vibo Valentia nel posticipo del terzo turno che prenderà il via alle ore 19.30.


Di seguito il tabellino della gara della seconda giornata di regular season di SuperLega Credem Banca 2019/20 giocata questa sera alla BLM Group Arena di Trento.

Itas Trentino-Vero Volley Monza 3-0
(25-20, 25-16, 25-21)
ITAS TRENTINO: Vettori 13, Cebulj 11, Lisinac 9, Giannelli 3, Russell 12, Candellaro 5, Grebennikov (L); Codarin. Michieletto, Daldello, De Angelis, Djuric, Sosa Sierra. All. Angelo Lorenzetti.
VERO VOLLEY: Beretta 5, Calligaro 1, Louati 14, Yosifov 5, Kurek 13, Dzavoronok 2, Goi (L); Galassi 1, Sedlacek 2, Giani. N.e. Federici, Capelli. All. Fabio Soli.
ARBITRI: Rapisarda di Udine e Giardini di Verona.
DURATA SET: 27’, 23’, 29’; tot 1h e 19’.
NOTE: 3.273 spettatori, per un incasso di 30.055 euro. Itas Trentino: 9 muri, 4 ace, 11 errori in battuta, 2 errori azione, 56% in attacco, 72% (33%) in ricezione. Vero Volley: 5 muri, 1 ace, 15 errori in battuta, 3 errori azione, 49% in attacco, 49% (6%) in ricezione. Mvp Russell.
 

(fonte Trentino Volley)

 

Commenti

La Delta Informatica cala il poker, il successo di Baronissi lancia sempre più le gialloblù in vetta
Rimonta a metà dell'UniTrento Volley: contro Cuneo da 0-2 a 2-2 prima di cedere al quinto set