A1 maschile

Trentino Volley pensa al giovane Lorenzo Cortesia per chiudere il pacchetto dei centrali, Codarin va in prestito

30.04.2020 00:42

 

di Nicola Baldo

 

C'è un nome in pole position in casa Trentino Volley per andare a completare il pacchetto dei centrali a disposizione di Angelo Lorenzetti. Ed è quello del 20enne trevigiano Lorenzo Cortesia, da qualche anno di proprietà di Trentino Volley ma che a Trento non ha giocato finora nemmeno un set. Questo perché il ragazzone di 202 cm d'altezza, classe 1999, che a fine luglio compirà 21 anni, è cresciuto prima nel florido vivaio del Volley Treviso, sua città natale, e quindi nel Club Italia. Disputando una stagione di A2 che l'ha fatto definitivamente conoscere al grande pubblico, nonostante abbia fatto tutta la trafila delle nazionali giovanili cogliendo anche diversi riconoscimenti. Come l'oro alle Olimpiadi giovanili del 2017 o l'argento agli Europei Under 19 nello stesso anno, quando ancora aveva 17 anni e dove venne anche comunque insignito del premio di Miglior centrale della manifestazione.

 

Bel fisico, ottima media in attacco sopra al 50%, quarto miglior muratore dello scorso campionato dietro al capolista Lisinac ed a braccetto con “Seba” Solè. Se tutta la trattativa andrà per il verso giusto Cortesia arriverà a Trento dopo due stagioni in prestito in SuperLega, prima a Siena e quindi a Ravenna dove ha disputato un'annata più che positiva. Ai piedi del Monte Bondone ecco che Cortesia contenderà il posto in campo a due “mostri sacri” del ruolo di centrale come Podrascanin e Lisinac.

 

Fatto, ormai, da tempo il sestetto ora in casa Trentino Volley si vuole chiudere il cerchio con le seconde linee. Detto, inevitabilmente, che Codarin andrà in prestito a giocare, che non saranno riconfermati Djuric e Daldello (con quest'ultimo che potrebbe smettere) in panca si avrebbero così Cortesia terzo centrale e se non arriveranno proposte interessanti per il loro prestito saranno riconfermati con ogni probabilità Carlo De Angelis come secondo libero e Sosa Sierra come quarto schiacciatore con Alessandro Michieletto primo cambio sulla coppia di titolari di posto-4 composta da Kooy e Lucarelli. Mancano, quindi, all'appello solamente un palleggiatore vice Giannelli ed un secondo opposto, ma non c'è fretta nel cercare e chiudere per queste pedine visto che siamo appena alla fine di aprile.

Commenti

Le regole dei ripescaggi: per Ausugum ed Argentario si spalancherebbe la C, rischio "beffa" per Solteri ed Us Lavis
Cristian Savani dice basta, l'ex capitano azzurro appende le ginocchiere al chiodo a 38 anni