A1 maschile

Grebennikov saluta Trento "città sulla quale c'è sempre il sole", il punto sul mercato in casa Trentino Volley

01.06.2020 13:58

 

di Nicola Baldo

 

Dopo Codarin anche un altro protagonista della storia recente di Trentino Volley saluta la Città del Concilio. Com'era ormai ampiamente chiaro da mesi finisce, dopo due stagioni, l'avventura di Jenia Grebennikov come libero dell'Itas Trentino. Nelle scorse ore il libero transalpino, probabilmente il più grande interprete moderno del suo ruolo, ha postato un messaggio sui propri canali social per salutare la città, la società ed i tifosi. Andrà a giocare a Modena (che alle 17 di oggi, in diretta sulla propria pagina Facebook, farà una maxi conferenza stampa dove parlerà del proprio futuro e del possibile arrivo anche di Vettori oltre a quello certo di Grebennikov) mentre proprio dalla città emiliana a Trento è in arrivo Salvatore “Toto” Rossini come nuovo libero.

 

A proposito di volley mercato: come scritto già lo scorso 30 aprile (clicca QUI per leggere la news) la società di via Trener ha nell'arrivo di Lorenzo Cortesia la prima scelta nel ruolo di terzo centrale dietro a Lisinac e Podrascanin. Solamente nel caso in cui questa pista, visto che su Cortesia si registrava anche l'interesse di Milano, dovesse tramontare allora si batteranno piste alternative come la promozione di un giovane dalla A3 o l'arrivo di altri giocatori, più o meno giovani. Con il possibilissimo arrivo di Lorenzo Sperotto come secondo alzatore ed i certi addii di Daldello e Djuric manca all'appello in casa Trentino Volley solamente un secondo opposto (anche straniero, volendo) risolto il nodo del terzo centrale.

 

Di seguito la lettera di saluto a Trento scritta nelle scorse da Jenia Grebennikov.

 

TRENTO ❤
È arrivato per me il momento di ringraziare te, la societa, tifosi, giocatori, allenatori e staff.
Devo ammettere che alle volte è più facile esprimersi per iscritto che a voce, quindi traggo beneficio da questo messaggio. Perché le emozioni che mi hai fatto vivere saranno impresse per sempre nella mia memoria. Mi hai fatto crescere sia dal punto di vista sportivo che umano. Grazie a te ho imparato molto!
I miei due anni trascorsi con te mi hanno permesso di superare un traguardo fondamentale nella mia carriera. E ho ottenuto da te più di quanto mi aspettassi. Sarò sempre grato.
Il vostro supporto, il vostro investimento e le vostre capacità di ascolto sono stati la forza trainante per me in questi due anni. Grazie per avermi fatto evolvere. Sei stata un pilastro della mia carriera.
Ci vediamo presto per nuove avventure, perché non dimentichiamo che c'è sempre il sole a Trento 

 

Commenti

Volley mercato B femminile: il Volano rivoluziona la palla alta, doppio arrivo Under 18 all'Ata, il Lagaris c'è
Salta la fusione fra Filottrano e Macerata, la strada verso la A1 della Delta Informatica resta comunque aperta