A1 maschile

Un sontuoso Nimir e Kooy trascinano la Trentino Itas: 3-0 alla Dinamo Mosca ed i gironi di Champions sono ad un passo

28.10.2020 21:37

 

Nel momento più difficile, la Trentino Itas rialza la testa e sciorina la miglior prestazione della stagione. Questa sera in terra elvetica i gialloblù hanno infatti cancellato con un colpo di spugna le due sconfitte consecutive recentemente patite in SuperLega, superando con autorità la Dinamo Mosca nel primo dei due match da giocare ad Amriswil per conquistare la qualificazione alla Main Phase di 2021 CEV Champions League.
L’obiettivo è stato decisamente avvicinato grazie al netto 3-0 imposto ai russi, ma per completare l’opera ora alla squadra di Lorenzetti servirà andare a punti anche la sfida di giovedì contro i padroni di casa del Lindaren Volley. Il primo fondamentale passo verso la Pool E (che comprende già Novosibirsk, Friedrichshafen e Karlovarsko) è stato però compiuto, mettendo all’angolo gli avversari, privi sin dal via di Sokolov (nemmeno a referto). Giannelli e compagni sono però stati bravi a guardare solo al proprio gioco, mettendo in mostra sin dalle prime battute una pallavolo molto aggressiva in tutti i fondamentali e, di fatto, non consentendo mai repliche alla Dinamo. I moscoviti hanno sofferto sin dall’avvio la pressione gialloblù, passata per le mani di un poderoso Nimir (22 punti, con 3 muri, 4 ace e il 68% in attacco: mvp del match), di un continuo Kooy (12 col 57%, un block e tre battute punto), ma anche per quelle di un Lucarelli che ha saputo rendersi utile in tutti i fondamentali, sapientemente sollecitato da Giannelli.

 

La cronaca del match. Gli starting six non riservano particolari sorprese; lo schieramento proposto inizialmente da Angelo Lorenzetti prevede infatti Giannelli in regia, Nimir Abdel-Aziz opposto, Lucarelli e Kooy in posto 4, Lisinac e Podrascanin al centro, Rossini libero. La Dinamo Mosca deve rinunciare ancora a Sokolov (nemmeno in panchina) e risponde con Pankov al palleggio, Shkulavichus nel ruolo di opposto, Deroo e Podlesnykh schiacciatori, Vlasov e Likhosherstov centrali, Kerminen libero. L’avvio di match è tutto di marca trentina: Nimir mura Podlesnykh, che poi sbaglia e consente ai gialloblù di scappare subito sul 3-0 e poi 4-1. Gli avversari non si scompongono e trovano in fretta la parità, già sull’8-8, approfittando delle difficoltà della squadra italiana in ricezione e difesa. Trento non si abbatte; riparte ancora con Nimir e dilaga nella parte centrale (17-11), sfruttando la vena realizzativa dell’opposto olandese ma anche la buona gestione di Giannelli in cabina di regia. Mosca replica con Deroo sino al 17-14, poi lascia definitivamente spazio ai gialloblù, che volano veloci verso l’1-0 (25-18), con Lisinac che si fa sentire a muro.

La Trentino Itas scatta benissimo dai blocchi di partenza anche nel secondo parziale, momento in cui si esalta pure Kooy (attacco e successivo ace per l’iniziale 5-1). Nimir è infermabile e quasi da solo aumenta il margine (8-2) a suon di attacchi; la Dinamo prova in seguito a tenere alto almeno il ritmo del cambiopalla (14-9), senza però mai avvicinarsi agli avversari, anche perché i gialloblù non glielo consentono, sfruttando tutto l’arco della rete in attacco (16-10). Lisinac punge in battuta, ottenendo il massimo vantaggio (+8, 20-12), che poi per la verità aumenta ancora sino al +10 (25-13) perché in zona di servizio va anche Nimir, che realizza tre ace consecutivi.

 

 

Sull’onda dell’entusiasmo, la Trentino Itas non interrompe la propria prorompente azione nemmeno nel terzo parziale, guidata da Kooy in battuta che offre subito il primo strappo (4-1). Nimir ha il braccio ancora caldo e non si fa pregare per mettere a terra altri palloni (8-4). Nella parte centrale del set i gialloblù dilagano ancora e sempre per mano della coppia olandese (16-9) e poi volano velocissimi verso il 3-0, che giunge già sul 25-16.

“Siamo contenti della partita giocata stasera, dobbiamo ovviamente completare l’opera e speriamo di continuare così anche nella seconda sfida che ci attende fra meno di ventiquattrore contro la compagine svizzera” ha commentato l’allenatore della Trentino Itas Angelo Lorenzetti al termine del match.
La Trentino Itas tornerà in campo ad Amriswil infatti già giovedì 29 ottobre alle ore 19 per affrontare i padroni di casa del Lindaren Volley, nel match utile per chiudere al primo posto la Pool H del secondo turno preliminare di 2021 CEV Champions League e staccare quindi effettivamente la qualificazione alla Main Phase. Diretta su Radio Dolomiti ed Eurovolley.tv.

Di seguito il tabellino della seconda partita della Pool H del secondo turno preliminare di 2021 CEV Champions League giocata questa sera alla Tellenfeld Sporthalle di Amriswil (Svizzera).

Dinamo Mosca-Trentino Itas 0-3
(18-25, 13-25, 16-25)
DINAMO MOSCA: Deroo 8, Likhoshertov 4, Shkulyavichus 12, Podlesnykh 4, Vlasov 1, Pankov 2, Kerminen (L); Sventitskis 1, Baranov (L), Semyshev. N.e. Sieemschikov, Belogortsev, Dmitriev. All. Konstantin Brianskii.
TRENTINO ITAS: Lucarelli 5, Lisinac 4, Abdel-Aziz 22, Kooy 12, Podrascanin 4, Giannelli 6, Rossini (L); De Angelis. N.e. Cortesia, Argenta, Sperotto, Sosa Sierra. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Sikanjic di Vaduz (Liechtenstein) e Halasz di Budapest (Ungheria).
DURATA SET: 24’, 22’, 21; tot 1h e 7’.
NOTE: 452 spettatori. Dinamo Mosca: 2 muri, 2 ace, 9 errori in battuta, 11 errori azione, 44% in attacco, 32% (26%) in ricezione. Trentino Itas: 8 muri, 9 ace, 13 errori in battuta, 1 errori azione, 62% in attacco, 31% (28%) in ricezione. Mvp Nimir.

 

(fonte Trentino Volley)

Commenti

1990-2020: oggi i trent'anni del primo Mondiale dell'ItalVolley, la nascita della "Generazione dei Fenomeni"
Triveneto Volley: il Veneto sospende le partite fino al 29 novembre, il Friuli ha deciso di partire nel 2021