A1 maschile

La Lega pensa a tre campionati di serie A. E dalla prossima stagione tornano tre retrocessioni

03.03.2018 15:49

 

di Nicola Baldo

 

Una SuperLega a 12 squadre a partire dall'autunno del 2020. Con due campionati di serie A sotto alla SuperLega e non più la sola A2 di oggi. Nella giornata di lunedì 5 marzo la Lega Pallavolo Serie A a Bologna non deciderà “solamente” formula esatta, date e situazioni particolari dei playoff in arrivo, ma si dibatterà anche sul futuro assetto che dovranno avere i campionati di serie A. Sul tavolo c'è sempre l'ipotesi, che si vorrebbe far partire già con la stagione 2018/2019, di suddividere l'attuale A2 in due tornei, una serie A a 12 squadre ed una A2 a 20 squadre spartite in due gironi da dieci sestetti ciascuno. L'intenzione di andare in questa direzione, portando così le società impegnate in serie A a quota 44, c'è ma nella Consulta in arrivo si cercherà di capire se, quando e come applicare questa rivoluzione.

 

Intanto è già stato annunciato il ritorno, a partire dalla stagione 2018/2019, delle retrocessioni in SuperLega. L'idea è arrivare nel giro di due stagioni ad avere nuovamente 12 squadre in SuperLega contro le 15 che saranno al via ad ottobre. L'idea è avere tre retrocessioni in A2 (o in questa nuova serie A a 12 se sarà approvata) nella stagione 2018/2019 ed una promozione in SuperLega, quindi due retrocessioni ed una promozione nella stagione 2019/2020. Così da partire nell'autunno del 2020 con 12 squadre ai nastri di partenza ed avere, a quel punto, una retrocessione ed una promozione da questa nuova serie A.

 

Commenti

L'urna della Cev regala i francesi del Chaumont, allenati da Silvano Prandi, alla Diatec. E poi la Lube...
A Monza a caccia del quarto posto: alla Diatec Trentino basta una vittoria per sigillare la quarta piazza