A1 maschile

L'Itas Trentino supera di slancio anche Milano, la squadra di Lorenzetti si issa al secondo posto in classifica

12.12.2018 22:55

 

Il recupero del decimo turno di SuperLega Credem Banca 2018/19 porta in dote i tre punti tanto desiderati e il conseguente secondo posto solitario in classifica per l’Itas Trentino. I Campioni del Mondo stasera alla BLM Group Arena hanno sfruttato al massimo il fattore campo (sesta vittoria per 3-0 in altrettante gare ufficiali stagionali giocate di fronte al proprio pubblico) per superare la Revivre Axopower Milano e coronare l’auspicato sorpasso in classifica ai danni dell’Azimut Leo Shoes Modena, che sarà di scena a Trento proprio domenica sera.
Al derby dell’A22 la formazione di Lorenzetti arriverà con alle spalle tredici vittorie consecutive fra campionato, Mondiale per Club e CEV Cup ma anche con una prestazione infrasettimanale decisamente incoraggiante. Il netto risultato con cui ha regolato oggi la compagine lombarda è stato infatti figlio di una partita priva di grosse sbavature e di grande agonismo, fattore che ha permesso di partire subito al massimo, vincendo a mani basse i primi due set, e poi di contenere anche il tentativo di riaprire la contesa da parte di Milano nelle concitate fasi finali del terzo parziale.
Sugli scudi ancora una volta la coppia di posto 4 Kovacevic (12 punti col 57%, tre muri ed un ace: altro titolo di mvp) e Russell (11 col 47%), ben spalleggiati da Lisinac (69% in primo tempo) e Vettori (9 col 57%) e dai muri di Candellaro (4 sugli 11 gialloblù). Nota di merito, inoltre, per Giannelli, bravissimo a nascondere il proprio gioco agli avversari (a segno con appena due block) e a dire la sua anche in difesa e battuta.

La cronaca del match. L’ingresso delle squadre in campo è preceduto dal giro d’onore dei Campioni del Mondo col trofeo iridato vinto il 2 dicembre 2018 a Czestochowa e dalla premiazione del Presidente della Provincia Autonoma di Trento Maurizio Fugatti a Trentino Volley. Per la sesta uscita ufficiale della stagione di fronte alla BLM Group Arena, Angelo Lorenzetti riparte dal sestetto titolare: Giannelli in regia, Vettori opposto, Kovacevic e Russell in banda, Lisinac e Candellaro al centro, Grebennikov libero. Andrea Giani, tecnico della Revivre Axopower Milano, risponde con Sbertoli al palleggio, Abdel-aziz opposto, Clevenot e Maar schiacciatori, Piano e Kozamernik al centro, Pesaresi libero. L’inizio dei padroni di casa è bruciante, grazie all’ottimo impatto sul match di Kovacevic e Russell che spinge i gialloblù subito sul 6-2. Uros mette il bavaglio ad Abdel-Aziz ripetutamente, tanto che sul 9-4 Giani ha già speso entrambi i time out a propria disposizione. Milano prova in tutti i modi a reagire, ma i padroni di casa non lasciano spazio agli avversari per mano di un muro sempre più attento (13-8, 18-11) e ad un’energia straordinaria in difesa. Abdel-aziz prova ad invertire la rotta col servizio (22-16) ma è solo uno spunto personale che non impedisce agli iridati di vincere a mani basse il primo parziale (25-18).
Nel secondo set la contesa diventa decisamente più equilibrata, perché la Revivre Axopower alza l’intensità difensiva e risponde colpo su colpo con Clevenot e Abdel-aziz (5-4, 8-8). L’Itas Trentino non vacilla e anzi riparte, approfittando di un paio di sbavature di Maar, messo sotto pressione dal sistema muro-difesa trentino (13-10). In seguito, sale in cattedra Kovacevic che in attacco fa quello che vuole (15-11 e 17-11) e per i gialloblù è tutto più semplice, anche perché nel finale si scatena pure Russell al servizio (23-15 e poi 25-16).
L’Itas Trentino parte a spron battuto anche nel terzo periodo, guadagnando subito un discreto margine (4-2, 8-5) grazie all’efficacia del proprio servizio. Il margine aumenta ancora (12-6) quando va al servizio Lisinac, che trova pure un ace diretto e propizia altri due errori gratuiti milanesi. La Revivre Axopower si affida al solito Abdel-aziz per provare a tornare in partita e ci riesce (15-13) anche grazie al muro di Piano su Kovacevic. Il time out di Lorenzetti è provvidenziale, perché alla ripresa lo stesso Uros e Vettori fanno ripartire la macchina da punti gialloblù (17-13); Milano ha ancora benzina e si riporta sotto (21-20) prima di trovare con Basic la parità (22-22). Servono un ace del neoentrato Cavuto (24-22) ed il successivo attacco di Lisinac in fase di cambiopalla per chiudere la contesa (25-23).

Abbiamo avuto un ottimo approccio alla partita, forse anche favorito dalle difficoltà iniziali in attacco di Milano che però ha tenuto molto bene in ricezione – ha commentato l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match - . Nonostante i tanti errori in battuta nel primo set siamo subiti riusciti ad affermarci, capitalizzando al massimo il ritmo che abbiamo costruito nel corso del Mondiale per Club 2018. C’è anche l’altra faccia della medaglia, perché sicuramente potremo accusare un po’ di stanchezza; anche per questo motivo riprenderemo ad allenarci solo venerdì per preparare l’importante appuntamento casalingo con Modena”.

Per l’Itas Trentino quindi un giovedì interamente dedicato al riposo prima di tornare ad allenarsi alla BLM Group Arena in vista dello scontro diretto per il secondo posto in classifica di SuperLega, da giocare in casa domenica 16 dicembre contro l’Azimut Leo Shoes Modena (biglietti già esauriti).


Di seguito il tabellino del recupero della decima giornata di regular season di SuperLega Credem Banca 2018/19 giocato questa sera alla BLM Group Arena di Trento.

Itas Trentino-Revivre Axopower Milano 3-0
(25-18, 25-16, 25-23)
ITAS TRENTINO: Vettori 9, Russell 11, Candellaro 6, Giannelli 3, Kovacevic 12, Lisinac 11, Grebennikov (L); Cavuto 1. N.e. Van Garderen, Nelli, Daldello, De Angelis, Codarin. All. Angelo Lorenzetti.
REVIVRE AXOPOWER: Kozamernik 2, Abdel-aziz 11, Maar 5, Piano 5, Sbertoli, Clevenot 8, Pesaresi (L); Izzo, Basic 5. N.e. Hoffer, Hirsch, Gironi. All. Andrea Giani.
ARBITRI: Giardini di Verona e Puecher di Padova.
DURATA SET: 25’, 24’, 28’; tot 1h e 17’.
NOTE: 3.215 spettatori, per un incasso di 21.135 euro. Itas Trentino: 10 muri, 4 ace, 15 errori in battuta, 5 errori azione, 54% in attacco, 58% (21%) in ricezione. Revivre Axopower: 2 muri, 2 ace, 10 errori in battuta, 10 errori azione, 38% in attacco, 61% (31%) in ricezione. Mvp Kovacevic.

 

(fonte Trentino Volley)

Commenti

Una Delta Informatica modello "Delta Force" supera l'ostacolo Caserta e si regala il quarto di finale di Coppa Italia
I nostri video: Simone Giannelli ed Andrea Giani commentano il 3-0 dell'Itas Trentino contro Milano