A1 maschile

E l'Itas ora deve tifare Perugia: se Modena va in finale scudetto addio Champions League nella prossima stagione

25.04.2019 23:42

 

di Nicola Baldo

 

Ed ora l'Itas Trentino dovrà aspettare. Cosa? Che domenica vada in scena, in Umbria, gara-5 della semifinale scudetto fra Sir Safety Perugia e Modena. Dovendo stare sul divano a tifare Perugia.

 

Questo perché la Trentino Volley tornerà in Champions League solamente se in finale scudetto ci andrà Perugia. Altrimenti, nel caso di una Modena in finale scudetto, per la seconda stagione consecutiva dovrà “accontentarsi” di giocare nuovamente la Coppa Cev, vinta poche settimane fa ad Istanbul.

 

Spieghiamo perché, nonostante due coppe vinte e nonostante il secondo posto in regular season, l'Europa nella prossima stagione sia sicura ma non ancora esattamente in quale coppa per la squadra di Angelo Lorenzetti.

 

In Champions League vanno le due finaliste dello scudetto e la meglio piazzata in regular season che non sia arrivata in finale scudetto. Perugia, quindi, vincendo la regular season si è messa in una botte di ferro, garantendosi la Champions anche in caso di eliminazione ora per mano di Modena. Così come, da stasera, anche la Lube Civitanova si è assicurata, sbarcando in finale scudetto, un posto nella Champions League 2019/2020.

 

In Coppa Cev, invece, va la squadra vincitrice della Coppa Italia, ma essendo la Sir Perugia già promossa in Champions allora questo pass per la Coppa Cev 2019/2020 passa alla squadra meglio piazzata in regular season che non si sia qualificata per la Champions League.

 

Trentino Volley e Modena, quindi, si giocheranno ora fra di loro l'ultimo posto ancora libero in Champions League e, di specchio, quello in Coppa Cev.

 

Modena se eliminerà la Sir allora volerà in finale scudetto ed anche in Champions League relegando l'Itas nuovamente in Cev, nonostante in regular season gli emiliani siano finiti quarti con 17 punti in meno dei trentini. Ed in quel caso quello che Velasco, allenatore di Modena, ha ripetuto per tante volte quest'anno ovvero che "la pallavolo è uno sport di playoff" diventerà una concreta realtà per gli emiliani. Che con un mese di playoff cancellerebbero una regular season con risultati forse inferiori rispetto alle attese di inizio stagione. 

 

Se invece Perugia staccherà il pass per la finalissima tricolore allora il terzo pass, come detto, andrà all'Itas in quanto meglio piazzata in regular season. Con Modena, quarta, che nella prossima stagione giocherà in Coppa Cev.

 

In virtù del ranking internazionale le squadre italiane, russe e polacche (a meno di clamorosi scossoni nel ranking che non dovrebbero verificarsi...) anche nella prossima stagione porteranno tre squadre direttamente ai gironi. Cosa che permetterà a Perugia, Civitanova ed alla terza qualificata di iniziare direttamente a dicembre il proprio percorso in Champions. 

 

LA NUOVA FORMULA DELLA CHAMPIONS LEAGUE

Una Champions League che da questa stagione ha cambiato volto. Non è più possibile acquistare l'organizzazione della finale. Dei cinque gironi eliminatori, ciascuno da quattro squadre, solamente la prima classificata di ogni raggruppamento e le tre migliori seconde accederanno ai quarti di finale. Che si affronteranno in andata-ritorno ad eliminazione diretta, quindi semifinali sempre con andata e ritorno ed eventuale Golden Set di spareggio. Per accedere alla “Super Finale”, un weekend che comprende la finalissima di Champions League maschile e quella femminile fra sabato e domenica in una grande città europea. Quest'anno, ad esempio, la Super Finale si disputerà a Berlino il 18 e 19 maggio. Nel 2020 ancora non si sa la sede che ospiterà l'atto conclusivo, quello che è certo è che fino al 2021 questa sarà la formula scelta dalla Cev che organizzerà direttamente le finalissime in campo neutro in una grande città italiana.

 

LA REVIVRE MILANO IN CHALLENGE CUP

Vista la situazione attuale è sicura la partecipazione della Revivre Milano, quinta classificata al termine della regular season, alla Challenge Cup 2019/2020. Sempre per il principio che in Challenge ci va la meglio piazzata in regular season, che non abbia già conquistato un posto in Champions ed in Coppa Cev.

 

 

Commenti

In finale scudetto ci va la Lube Civitanova, la bella stagione dell'Itas Trentino si conclude in gara-4
Caserta, avversaria domenica della Delta Informatica nei playoff della A2 femminile, cambia allenatore