A1 maschile

L'Itas Trentino passa come un rullo anche su Verona, in via Fersina la Calzedonia cade in tre parziali

18.11.2018 21:20

 

L’Itas Trentino si tiene stretto il fattore “BLM Group Arena” anche nel trentacinquesimo derby dell’Adige. La sfida con la Calzedonia Verona valevole per l’ottavo turno di regular season SuperLega Credem Banca 2018/19 ha visto i padroni di casa affermare ancora una volta di più la propria legge casalinga, dove sino ad ora in questa stagione non hanno mai perso nemmeno un set. 
E’ andata così anche stasera, con Lisinac (100% in primo tempo, tre muri e un ace) che ha trascinato i compagni al 3-0 finale, confermando il premio di mvp già ottenuto contro Latina undici giorni prima. Assieme al centrale serbo, ottima la anche prestazione di Kovacevic (13 punti col 58%) e di Vettori, in crescita di condizione e a segno dodici volte col 48%. Al di là delle performance individuali, è stata l’intera squadra a convincere, lavorando bene con il muro (12 vincenti) ed il servizio. Fondamentali che hanno messo subito all’angolo gli scaligeri, di conseguenza in difficoltà a rete ed in ricezione. I tre punti conquistati e la contemporanea vittoria di Civitanova a Modena, nello scontro fra le squadre che la precedevano, vale l’aggancio al terzo posto a quota 18 agli stessi emiliani e virtualmente anche a Civitanova (a quota 21 ma con una partita in più).
La cronaca del match. Per la quarta uscita ufficiale della stagione di fronte alla BLM Group Arena, Angelo Lorenzetti ripropone la formazione tipo: Giannelli in regia, Vettori opposto, Kovacevic e Russell in banda, Lisinac e Candellaro al centro, Grebennikov libero. Nikola Grbic, uno dei tanti ex di turno della serata, risponde con Spirito al palleggio, Boyer opposto, Manavi e Savani schiacciatori, Alletti e Solé al centro, De Pandis libero (quest’ultimi due premiati dal Presidente Mosna prima dell’inizio del match con una targa ricordo per le stagioni precedentemente vissute a Trento). L’inizio di match è tambureggiante, con Verona che prova subito a scappare con Savani (2-4) e Trento che le risponde con battuta (Lisinac) e muro (Candellaro) per 9-7. Sull’11-8, altro block stavolta di Kovacevic su Boyer, gli scaligeri si rifugiano in un time out ma alla ripresa del gioco è ancora il mancino serbo (contrattacco e ace) a rilanciare la fuga dei padroni di casa (15-10). Grbic interrompe di nuovo il gioco ma l’Itas Trentino è esuberante in ogni fondamentale e dilaga (17-11 e poi 19-11) grazie ad un Russell molto efficace a rete. Il cambio di campo sull’1-0 interno arriva già sul 25-16, con il terzo punto personale a rete di Lisinac.
Alla ripresa del gioco, nel secondo set, la musica non cambia, con la coppia Kovacevic-Lisinac a scavare subito un solco profondo fra le due formazioni (4-2, 6-3 e 9-5), prima che Verona però si riavvicini sfruttando l’onda d’urto del suo servizio (ace diretti di Alletti e Sharifi, in campo al posto di Savani già dalla fine del primo parziale) per il 12-11. L’Itas Trentino riparte con un muro di Giannelli (14-11) e con un altro block di Lisinac (18-13), che lanciano i padroni di casa, fra cui brilla anche Vettori in attacco, verso il 2-0, che però si materializza solo sul 25-23: la squadra di Lorenzetti sul 24-19 si fa annullare ben cinque palle set prima di realizzare quella decisiva con Russell.
Nel terzo periodo la Calzedonia (con Birarelli in campo per Alletti e in posto 4 la coppia Sharifi-Savani) si gioca il tutto per tutto, uscendo meglio dai blocchi (3-5). Trento risponde con Russell e Giannelli (altro muro) per il 9-7 interno. I padroni di casa prendono sempre più velocità (12-9, 15-11), issati verso il successo da un grande Vettori e da un martello americano sempre molto continuo. Verona replica fino al 19-16, poi lascia definitivamente spazio ai locali (23-18 e 25-18).

La squadra ha giocato una bella pallavolo, ottenendo un risultato eclatante che lascerà spazio a molte analisi – ha commentato l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match - . I ragazzi hanno interpretato bene questo match che è arrivato al termine di una settimana di allenamenti ben sfruttata. C’è stata la giusta intensità per tutti i tre set, anche se ovviamente abbiamo ancora difetti che si ripresentano, come è accaduto anche oggi ad esempio nella fase di cambiopalla sulla battuta float e sulla ricostruzione in attacco. Complimenti a tutti per la vittoria”.

L’Itas Trentino tornerà ad allenarsi alla BLM Group Arena già lunedì sera per l’unica sessione prima della partenza per Losanna (Svizzera), dove mercoledì 21 novembre esordirà in 2019 CEV Cup disputando l’andata dei sedicesimi di finale in casa della locale formazione (fischio d’inizio alle ore 20). In SuperLega Credem Banca 2018/19 l’impegno più vicino è invece quello programmato per sabato 24 novembre alle ore 18 a Padova sul campo della Kioene (nona giornata di regular season).

Di seguito il tabellino della gara dell’ottava giornata di regular season di SuperLega Credem Banca 2018/19 giocata questa sera alla BLM Group Arena di Trento.

Itas Trentino-Calzedonia Verona 3-0
(25-16, 25-23, 25-18)
ITAS TRENTINO: Russell 12, Candellaro 7, Giannelli 4, Kovacevic 13, Lisinac 9, Vettori 12, Grebennikov (L); N.e. Van Garderen, Nelli, Cavuto, Daldello, De Angelis, Codarin. All. Angelo Lorenzetti.
CALZEDONIA: Manavi 3, Solé 2, Boyer 11, Savani 9, Alletti 4, Spirito, De Pandis (L); Sharifi 7, Pinelli, Grozdanov, Birarelli 1. N.e. Marretta, Magalini. All. Nikola Grbic.
ARBITRI: Santi di Città di Castello (Perugia) e Puecher di Padova.
DURATA SET: 23’, 28’, 27’; tot 1h e 27’.
NOTE: 3.479 spettatori, per un incasso di 29.550 euro. Itas Trentino: 12 muri, 4 ace, 14 errori in battuta, 5 errori azione, 53% in attacco, 60% (34%) in ricezione. Calzedonia: 6 muri, 3 ace, 11 errori in battuta, 4 errori azione, 36% in attacco, 48% (20%) in ricezione. Mvp Lisinac.
 

(fonte Trentino Volley)

Commenti

Perugia è corsara al Sanbapolis, per la Delta Informatica arriva la seconda sconfitta consecutiva
Il derby lascia alla Walliance Ata il primo set stagionale, all'Argentario i tre punti. Terzo olè per il Volano