A1 maschile

Ancora un'Itas Trentino da montagne russe, la squadra di Lorenzetti capitola al quinto set contro il Vero Volley Monza

26.10.2020 00:25

 

L’Arena di Monza respinge il tentativo di assalto dell’Itas Trentino. Cedendo per 2-3 ai padroni di casa del Vero Volley, questa sera la formazione gialloblù ha dovuto fare i conti con la quarta sconfitta in regular season SuperLega Credem Banca, lasciando momentaneamente la zona play off (proprio in favore dei brianzoli) al termine di una partita rocambolesca e piena di recriminazioni.
Dopo una partenza difficile, Giannelli e compagni erano stati bravi a reagire e, guidati dal solito grande Nimir (32 punti col 66% in attacco, un muro e sei ace), erano riusciti a ribaltare il risultato portandosi avanti sul 2-1. In seguito la squadra di Lorenzetti non è però riuscita a completare l’opera, lasciando nettamente il quarto set ai padroni di casa e cedendo allo sprint anche il tie break, che aveva saputo guidare sino all’8-6 in proprio favore.

 

La cronaca del match. A Monza l’Itas Trentino accusa solo la perdurante assenza di Michieletto, con Lorenzetti che quindi non ha particolari dubbi nel confermare il sestetto tipo: Giannelli in regia, Nimir opposto, Kooy e Lucarelli in banda, Podrascanin e Lisinac centrali e Rossini libero. Il Vero Volley propone Orduna al palleggio, Lagumdzija opposto, Lanza e Dzavoronok in posto 4, Galassi e Holt al centro, Brunetti libero. L’avvio di match è nel segno di Monza, che con battuta e attacco prova a creare subito un mini vantaggio (0-2, 3-5 e 7-9), ma gli ospiti la riprendono puntualmente sfruttando i buoni spunti personali di Nimir (muro per il 5-5) e Lucarelli (ace per il 9-9).  Con due block Trento mette per la prima volta il naso avanti (12-11 e 14-12) grazie ai punti personali di Lisinac e dello stesso brasiliano. Il time out schiarisce le idee ai padroni di casa, che con Orduna al servizio (anche un ace diretto) prima pareggiano i conti (15-15) e poi passano nuovamente a condurre anche grazie ad un muro di Dzavoronok su Lisinac (16-18). Nella parte finale a scavare definitivamente la differenza è la battuta di Lanza: con due ace consecutivi, l’ex capitano di Trento proietta i suoi sul +6 (16-22), mettendo di fatto la parola fine anticipata al primo parziale, che poi si conclude sul 21-25.

 

L’Itas Trentino prova a scuotersi in avvio del secondo periodo, puntando sugli attacchi potenti di Kooy e Nimir che costruiscono un promettente vantaggio iniziale (3-1 e 5-3), poi confermato in seguito sino al 10-8. Podrascanin mura una pipe di Lanza e porta i suoi sul +3 (12-9), costringendo i lombardi al time out; alla ripresa Nimir picchia forte e Giannelli mura Dzavoronok, producendo il massimo vantaggio (+6, 15-9). Il Vero Volley però non è domo e con Lanza (block e contrattacco) e Galassi (ace) risale sino al meno tre (16-13); è solo l’ultimo tentativo di reazione dei locali, che poi lasciano definitivamente spazio agli avversari (20-15 e 25-21), trascinati dagli attacchi di Lucarelli e Nimir.
Dopo il cambio di campo, Trento torna sulla stessa lunghezza d’onda del precedente parziale, fra battuta ed attacco con Nimir scatenato (6-2, 11-6). Eccheli spende due time out nel giro di pochi minuti, senza trovare la reazione desiderata e allora l’opposto trova sempre più spazio (18-11, 20-12) con il Vero Volley che rialza la testa solo nel finale (23-19), anche grazie all’ingresso di Sedlacek per Lanza. Ci pensa ancora Nimir a firmare i punti che valgono il 2-1, sul 25-19.

 

Il quarto parziale fa segnare una nuova inversione di tendenza, con i padroni di casa che confermano Sedlacek in campo e trovano subito il doppio vantaggio (3-5) che poi raddoppia (8-12) quando Lagumdzija si scatena a rete. Lorenzetti interrompe il gioco, ma la squadra gialloblù non riesce più a ritrovarsi e cede sotto i colpi sempre più precisi anche di Dzavoronok e Holt (13-18, 15-22 e 16-25).
Il tie break regala rocamboleschi capovolgimenti di fronte (3-1, 4-5, 7-5, 10-12) e alla fine premia Monza che con Sedlacek capitalizza la seconda palla match sul 13-15.
L’Itas Trentino soggiornerà fino a lunedì pomeriggio in Brianza, prima di proseguire il proprio viaggio verso la Svizzera, dove fra mercoledì e giovedì scenderà in campo ad Amriswil per il secondo ed ultimo girone preliminare di 2021 CEV Champions League da giocare con Dinamo Mosca e Lindaren Volley.

Di seguito il tabellino della partita valevole per la settima giornata di regular season SuperLega Credem Banca 2020/21, giocata questa sera all’Arena di Monza.

Vero Volley Monza-Itas Trentino 3-2
(25-21, 21-25, 19-25, 25-16, 15-13)
VERO VOLLEY: Lanza 9, Holt 11, Lagumdzija 23, Dzavoronok 17, Galassi 4, Orduna 2, Brunetti (L); Beretta 2, Sedlacek 10. N.e. Falgari, Calligaro, Federici, Ramirez Pita. All. Massimo Eccheli.
ITAS TRENTINO: Lucarelli 10, Lisinac 4, Abdel-Aziz 32, Kooy 12, Podrascanin 8, Giannelli 3, Rossini (L); De Angelis, Sosa Sierra, Sperotto, Cortesia e Argenta. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Braico di Torino e Zavater di Roma.
DURATA SET: 28’, 28’, 29’, 25’, 21’; tot 2h e 11’.
NOTE: 192 spettatori, incasso non comunicato. Vero Volley: 11 muri, 9 ace, 22 errori in battuta, 8 errori azione, 56% in attacco, 37% (14%) in ricezione. Itas Trentino: 8 muri, 7 ace, 22 errori in battuta, 4 errori azione, 55% in attacco, 45% (19%) in ricezione. Mvp Sedlacek.
 

 

(fonte Trentino Volley)

Commenti

Si aspetta solo la Federvolley, due le principali interpretazioni del Dpcm: tutti a casa o (quasi) tutti in palestra
La Fipav nazionale: B, C e giovanili possono andare avanti, si fermano un mese D, Divisioni, Under 12 e Minivolley